Let’s Go To Brescia..

..in città e in provincia

Van Goghg 18 ottobre 2008 maggio 7, 2008

Il BresciaOggi parlava così della mostra di Van Goghg che verrà inaugurata il 18 ottobre di quest’anno:

…La particolarità dell’esposizione è la prospettiva. «Vedremo l’opera di Van Gogh attraverso l’occhio di Helene Kröller – Müller», ha spiegato Goldin. Una donna la cui vita fu alimentata dalla passione per l’arte: dal 1905 alla morte, anche grazie ai capitali del marito, collezionò ben 11.500 opere, tra cui 91 quadri e 175 disegni del pittore olandese. La sua collezione era seconda solo a quella degli eredi di Van Gogh. Si narra che nella sola giornata del 13 aprile 1912 ne comprò ben 9: 5 dipinti la mattina dal mercante Druet, e altri 2 disegni e altrettanti dipinti nel pomeriggio, da un altro mercante. Nel 1938 Helene concretizzò il sogno di una «casa – museo», poi ampliata fino alle dimensioni attuali.
IL PERCORSO. È proprio alla passione della Kröller Müller per il collezionismo che sarà dedicata la prima sezione della mostra in Santa Giulia (ad itinerario invertito, rispetto ad «America!»), con lettere, fotografie, e 20 di dipinti degli autori da lei più amati: da Corot a Pissarro, da Seurat a Signac, a Toroop e Mondrian.
Dopo questo «assaggio», si entrerà nel vivo con 5 sezioni tutte dedicate a Van Gogh. Il cuore è il periodo olandese dell’artista. Ammirando le prime copie dell’Angelus della sera di Millet (1880), la donna che cuce o il ragazzo con il falcetto già si intuisce quale artista Vincent diventerà. Si passa, poi, attraverso l’esperienza all’Aia, i disegni che raffigurano la sua donna, Sien Hoornik, le vedute commissionate dallo zio (splendido il quartiere ebraico «Paddemoes») per 2,5 fiorini a foglio, i primi pescatori. Da Drenthe Van Gogh arriva a Nuenen e avvia i meravigliosi lavori sulle teste, preparatori ai «Mangiatori di patate» del 1885. Dal 1886 al 1890, ed è l’ultima sezione, si sposta in Francia: ne «Il giardino dell’ospedale a Saint – Rémy», i cipressi, e l’«Uliveto», dà prova di genialità e della magistrale capacità nell’utilizzo del colore…

 

3 Responses to “Van Goghg 18 ottobre 2008”

  1. MASSiMO Says:

    proprio interessante.. cercherò sicuramente di andarci..
    e poi si terrà al museo di Santa Giulia.. una garanzia:-)
    se è organizzata bene come quella degli impressionisti ne vale proprio la pena!!

  2. GiULiA Says:

    potrebbe essere una bella occasione per andare finalmente a Brescia..
    grazie di avermelo fatto presente!!

  3. Rocky Says:

    è stupendo, è la prima volta che ho l’occasione di vedere le opere di Van Goghg… da non perdere assolutamente!!!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...