Let’s Go To Brescia..

..in città e in provincia

Freccia Rossa attenta a Facebook maggio 10, 2008

Proprio così, su Facebook hanno dato vita ad un gruppo che si propone il boicottaggio di Freccia Rossa, se vi siete dimenticati cos’ è, è il nuovo Centro Commerciale di Brescia. L’ideatrice è Ilaria Boghi e le adesioni sono state già parecchie: 72.

L’idea della protesta è:

BOICOTTIAMO LA FRECCIA ROSSA

boicottiamo la Freccia Rossa…perchè?

perchè è stato l’ultimo scempio della scorsa giunta

perchè non si può dir di voler salvere il centro storico e poi costruire un mostro simile a pochi passi dalle splendide vie di Brescia

perchè di centri commerciali ce ne sono già abbastanza, mentre di amanti delle storiche vie di Brescia ce ne sono sempre meno

perchè è assurdo che si paghi il parcheggio

perchè Via Fratelli Ugoni era già abbastanza trafficata…

perchè… chiunque può aggiungere il suo personale perchè!

Questo è il messaggio lanciato, voi che ne pensate??

 

 

12 Responses to “Freccia Rossa attenta a Facebook”

  1. ilaria boghi Says:

    a 10 giorni dalla nascita del gruppo siamo già a 108 membri iscritti, e iniziano le proposte per renderci visibili non solo in rete. questo direi che è un evidente segno di quello che i giovani bresciani pensano di questa iniziativa commerciale…
    Ilaria Boghi

  2. saraluppe Says:

    Direi proprio di si considerando il numero delle adesioni che mi hai riportato!

  3. Paolo Says:

    BOICOTTIAMO LA FRECCIA ROSSA

    PERCHÈ È STATO L’ULTIMO SCEMPIO DELLA SCORSA GIUNTA
    l’elemento politico non mi sembra interessante, anzi lo trovo limitante e banale. Te lo dice chi ad aprile ha votato l’attuale giunta.
    Inoltre definire “scempio” il recupero di un’area dismessa e fatiscente è quantomeno azzardato. Anche se architettonicamente posso non discutere i gusti rispettando i giudizi negativi, vorrei capire su che cosa si basano: “emozione suscitata” o “conoscenza artistica” ?…nel secondo caso gradirei un’esposizione tecnica degna del cattivo commento.

    PERCHÈ NON SI PUÒ DIR DI VOLER SALVERE IL CENTRO STORICO E POI COSTRUIRE UN MOSTRO SIMILE A POCHI PASSI DALLE SPLENDIDE VIE DI BRESCIA

    PERCHÈ DI CENTRI COMMERCIALI CE NE SONO GIÀ ABBASTANZA, MENTRE DI AMANTI DELLE STORICHE VIE DI BRESCIA CE NE SONO SEMPRE MENO

    Per la definizione “mostro”…vedere il mio commento alla definizione di “scempio”. Aggiungo solo che dal punto di vista della vivibilità e soprattutto della sicurezza della zona l’area fatiscente (non era un “mostro” quello ?) recuperata non diventerà dimora di balordi…

    Quanto al resto…: i commercianti del centro paradossalmente trarranno beneficio da F.R….ma loro non lo sanno ancora.
    Si definiscono “agonizzanti”…perché la maggior parte ha un target di clientela con elevata capacità di spesa (quindi numericamente “limitato”), che…continuerà a rimanere tale. questa acquisterà in F.R., vista la differente offerta proposta, ma continuerà comunque ad acquistare anche da loro !
    Chi odia F.R. e’ perché teme che il centro si svuoti e si perdano posti di lavoro.
    Vorrei intanto ricordare che l’ex fabbrica dismessa dell’atb appena recuperata ne ha sviluppati 1.200, mica pochi.
    La potenzialità indotta da F.R. è quello dell’allungamento della passeggiata: il traffico di persone in centro non mi pare diminuito (e sai che lo posso “stimare” da vicino) e sarà incrementato dai frequentatori di centri commerciali (che spesso non frequentano i centri cittadini); la gente cammina lungo il percorso F.R. – centro o viceversa, aumentando il traffico, la vista delle opportunità nelle vetrine e quindi (eventualmente) l’acquisto.
    Sono passati 6 sabato dall’inaugurazione di F.R., ho osservato (perché questo è l’aspetto fondamentale…non le parole) e valutato che l’affluenza in centro (ci abito….) non è affatto diminuita. Ergo: se la gente non acquistava prima nei negozi del centro…non lo farà nemmeno ora che c’è F.R.
    I reali problemi cazzo sono la disponibilità di “denaro” ed il potere d’acquisto. Altrimenti sarà solo passeggiata, senza shopping in centro come in F.R. Questi sì, sono i veri problemi.
    Tra 1 anno vorrei vedere le variazioni (2008-2007, sullo stesso periodo) di questi indicatori nei negozi del centro:
    – % di traffico in punto vendita
    – % di fatturato
    – posti di lavoro
    Spero, ovviamente, di trovare che non ci sono state riduzioni.

    Parentesi: solo che poi ci si basa su dati raccolti e pubblicati…ad hoc. … temo come quelli che hanno utilizzato per decidere di “aprire il centro” al traffico. perché i commercianti del centro pretendono di attirare acquirenti….garantendo il transito alle auto ed i parcheggi facili fuori dalla loro porta ! ma non c’e’ nemmeno lo spazio fisico!

    Come avrete capito ci credo. E credo nel progetto del centro-commerciale-in-città, più che nelle cattedrali commerciali “hinterlandesi”, leggi “Rondinelle” (sebbene sempre frequentate senza problemi), da raggiungere per forza in auto. è qui secondo me che si avranno delle riduzioni nelle presenze.

    PERCHÈ È ASSURDO CHE SI PAGHI IL PARCHEGGIO
    Sì è vero. La gestione è di Bs Mobilità, che propone prezzi in ogni caso competitivi rispetto alla zona, considerato che il parcheggio è coperto ed anche controllato. Inoltre vorrei porre l’attenzione sul fatto che conta ben 2.500 posti…praticamente in centro. Utile pure questo.

    Sono allo studio forme che consentiranno uno sconto sul costo del parcheggio, potrebbero essere carte a scalare, sconto su presentazione scontrino, ecc. occorre ovviamente condividerle con l’Amministrazione…(parere personale: dovrà passare un pò di tempo per trovare un accordo, considerato che in campagna elettorale è stata criticata parecchio la scelta di F.R. decisa dalla passata Giunta. Credo che il tempo, l’osservazione, i risultati porteranno ad un accordo).

    PERCHÈ VIA FRATELLI UGONI ERA GIÀ ABBASTANZA TRAFFICATA…
    F.R. ha 4 accessi al parcheggio auto per provenienze da tutte le arterie stradali, da tutti i punti cardinali !
    Ovviamente, come chiunque avrà potuto constatare le ripercussioni sul traffico nel “ring” (perché anche in questo caso, ho osservato e sperimentato. Prima di parlare) non sono state così negative, anzi.
    Ricordo inoltre che esistono e funzionano bene i mezzi pubblici e che tra qualche anno la città sarà dotata di metropolitana; credo che avremo molte meno traffico.

    BOICOTTIAMO LA FRECCIA ROSSA…PERCHÈ?
    Chiudo rispondendo alla provocazione iniziale, anima di questo blog.
    Sì…boicottiamo F.R. ….perché non osserviamo, non sperimentiamo, non valutiamo.
    Facile “sputare” sentenze partorite da provocazioni di consistenza nulla e piene di bieco rancore.

    Auguri.

  4. Francesco Says:

    Concordo pienamente con Paolo. Non so come si faccia a chiamare ecomostro Freccia Rossa, una riqualifacazione urbana unica sui generis che ha portato lavoro ed investimenti ingenti nella comunità locale. Come si fa a lamentarsi del traffico e allo stesso tempo del parcheggio a pagamento che praticamente favoreggia l’accesso pedonale? Incredibile constatare come i giovani d’oggi si riempiano la bocca di cose sentite e risentite, che suonano di vecchio e non si aprono al nuovo. Fatevi una “passeggiata”, andate a vedervi le foto di come era il Comparto Milano e notate come è cambiato…nel 2008…Per i commercianti locali: fatela finita di lamentarvi, è finito il tempo delle mele dove c’eravate solo voi ad arricchirvi, invece di abbaiare associatevi se ci riuscite e proponete qualcosa di NUOVO!

  5. Paolo Says:

    Francesco, ovviamente sottoscrivo. anche il giudizio…sui “giovani d’oggi (che) si riempiono la bocca di cose sentite e risentite, che suonano di vecchio e non si aprono al nuovo”.
    …Anche se devo dire che a 34 anni…mi sento giovane pure io…sarà…

    Riporto sotto una considerazione scritta in un altro blog contro F.R. alla proposta di alcuni giovani “intellettuali” (e mi vien da ridere…) sull’opportunità di trasformare l’ex atb in un centro culturale (biblioteche, caffè-biblioteca, librerie, ecc.).

    “A Brescia città sono attualmente presenti (fonti: pagine gialle, sito internet del Comune ed altri siti)
    – n. 120 biblioteche
    – n. 51 gallerie d’arte
    – n. 6 teatri
    – n. 43 librerie
    – n. 11 musei
    – n. 18 tra associazioni culturali, artistiche, musicali
    – per quanto riguarda le cineteche il patrimonio della Fondazione Luigi Micheletti, che conta 6.000 (SEIMILA) pizze cinematografiche. Ma c’è anche la biblioteca decentrata Largo Torrelunga con una buona disponibilità.

    Ditemi perché quest’offerta, che abbraccia i settori più disparati, non soddisfa le vostre esigenze… E spiegatemi pure quali vantaggi potrebbe avere l’accorpamento di tali realtà in un unico spazio (l’ex atb ovviamente), e come pensate di renderle economicamente solide.

    A breve l’offerta di cui sopra aumenterà: il nuovo Quadriportico ospiterà un teatro stabile. Vi saranno inoltre altri ambienti, tutti improntati sull’arte e sulla cultura.

    F.R. sta attualmente ospitando alcune opere realizzate dagli studenti dell’Accademia S. Giulia ed ospiterà poi un museo permanente dell’Industria. E, come saprete un cinema multisala.
    Inoltre il piano marketing prevede altre importanti iniziative. Basta non aver fretta…”

    Ringrazio per l’ospitalità il “titolare” del blog.
    Non lo faccio per tediare…ma per rimanere in tema di “giudizi banali sentiti e riportati senza esperienze e valutazioni personali”.

  6. °°kiArA°° Says:

    la freccia rossa c’è e dovete accettarlo.. e poi è un bellissimo luogo di ritrovo per noi giovani! W la freccia rossa!!

  7. Michele Says:

    Perfettamente d’accordo con l’analisi di Paolo… il recupero di quell’area urbana è stato un vero e proprio capolavoro…

  8. cultoz Says:

    io questo centro commerciale lo vedo ogni giorno. ci lavoro…non è che sia quel gran posto…i negozi sono carissimi e sono sempre gli stessi degli altri centri commerciali e per di più non credo che arrivino a un guadagno di 100o € al giorno. di gente ce n’è poca, sopprattutto poi non vedo il perchè tenere aperto sempre la prima domenica del mese visto che comunque non c’è mai nessuno. secondo me dovevano fare qualcosa di un po’ diverso dal solito centro commerciale. se potete non andateci a far la spesa. hanno scelto come suparmercato la caltena PAM, che oltre ad essere carissima è di pessima qualità. le cassiere, anzi la cassiera perchè di una ventina di casse ce n’è sempre aperta SOLO una e con la poca gente che va a fare la spesa si creano code assurde. in definitiva se siete abituati ad andare a fare spesa e shopping nei vostri negozietti di fiducia ecco…continuatelo fare perchè nel freccia rossa non vi perdete nulla..anzi..ci perde solo il vostro portafoglio..e con i tempi che corrono ora…mi sono spiegato no?

  9. bersagliere Says:

    Mi ha colpito molto questa frase… che ritengo valga per tutti.

    E’ molto difficile lo so’ !!!

    Il Dio denaro non ha mai dato buoni frutti …

    Per i commercianti locali: fatela finita di lamentarvi, è finito il tempo delle mele dove c’eravate solo voi ad arricchirvi, invece di abbaiare associatevi se ci riuscite e proponete qualcosa di NUOVO!

  10. Pietro Says:

    Ho trovato questo post per caso. Premetto che anch’io ho votato il governo attuale, ma ho constatato che grazie a questo centro molte mie amiche e amici hanno trovato lavoro. Il cc è raggiungibilissimo dai mezzi di trasporto, a piedi, in bicicletta. Non disturba. Ai giovani piace. Non vedo sia “mostro” in cosa. Secondo me c’è sempre la solita gente che deve fare polemica sempre e a tutti i costi. La freccia Rossa durerà. Quel gruppo su FaceBook spero invece nel frattempo sia sciolto e dimenticato.

  11. PzSniper Says:

    Andate a trovarvi un lavoro invece di scrivere sul blog criticarne uno che ne da a centinaia di posti vista la crisi dell’occupazione!

  12. bonvi Says:

    Manculet! Tu Che ne sai ke al freccia rossa si passeggia senza acquistare?? dico che ne sai?? ogni volta ke si va si prende di tutto dal mangiare a vestiti o prodotti di altro genere..se non sai le cose evita di dirle e se vuoi vivere in una città “vecchia” vivici tu perchè gli altri non hanno voglia..oltre ad un centro commerciale il freccia rossa è anke un luogo d incontro di noi giovani quindi questo blog è una cazzata e anke la tua opinione


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...